Madonna col bambino

L’arte della pittura a olio – storia e curiosità

Per chi apprezza l’arte e in particolare la pittura a olio, ma non ne conosce la storia, può essere interessante avere qualche informazione o conoscere qualche curiosità sui vari esponenti che si sono susseguiti nei secoli e che hanno fatto epoca.

Giusto per capirne qualcosa in più….

La pittura a olio è un’ importantissima forma artistica.

Essa risale al XIII secolo, prima di allora gli artisti utilizzavano la tecnica a tempera.

In seguito gli artisti nel XV secolo cominciarono a miscelare la tempera con i colori a olio

Gli italiani utilizzarono questa tecnica in combinazione, ma i risultati non erano un gran che e comunque non certo paragonabili ai dipinti eseguiti a olio.

Solo nel XVII secolo si cominciò a usare la pittura con olio come medium

La leggenda dice che il fiammingo JAN VAN EYCK fu l’inventore della pittura a olio, tuttavia è certo che i pittori fiamminghi perfezionarono questa nuova prodigiosa tecnica di “colorire”, non senza qualche iniziale inconveniente.

A introdurre la pittura a olio in Italia fu Antonello da Messina

Le sue opere furono molto apprezzate e diedero il via ad una vera e propria rivoluzione, tanto che le corti d’Italia rimasero soggiogate di fronte alla brillantezza e ai dettagli delle opere dipinte a olio.

Se trovate interessante l’argomento, seguitemi nei prossimi racconti.

Lascia un commento